Nato a Milano, un po' toscano, un po' veneziano, sicuramente adottato da Parigi dove ha vissuto quasi sempre, Giacomo Bretzel è arrivato alla fotografia dopo aver frequentato sin da ragazzo il mondo della pittura, della grafica e dell’immagine. «La fotografia è la sublimazione di un istante come una musica che sfiora le corde dell'anima». La fotografia era già una presenza nel suo universo famigliare attraverso gli album di immagini che suo padre scattava usando una Rolleiflex, “oggetto magico, poetico, simbolico”.
È in Sicilia, da ragazzo, mentre partecipa con gli zii paleontologi a degli scavi archeologici, che Giacomo realizza i suoi primi scatti: ritratti di pescatori, operai, studenti, gente… A seguire, i primi reportage, il mondo della moda, dove si fa le ossa con i grandi fotografi internazionali tra New York, Los Angeles, Londra e Parigi. Una volta intrapresa la sua strada da professionista, pubblica con le maggiori testate internazionali, Vogue Paris, Vanity Fair US, Condé Nast Traveller UK, AD Germania, Madame Figaro, Telegraph, Financial Times, solo per citare le più note. Espone anche in spazi importanti come il Museo Santa Giulia a Brescia e il Museo della fotografia di Brescia e les Beaux Arts di Angoulême: È comunque a Parigi dove Bretzel incontra l'alta cucina degli chef stellati a cui seguono collaborazioni con Nobu, Alain Ducasse, Ferran Adrià, Alain Passard, libri con le grandi firme anglosassoni (come ad esempio il volume con il mago del wok Ken Hom e Rose Prince).
Appassionato di cinema abbraccia le nuove tecnologie digitali, ma è il mondo della fotografia in pellicola il suo universo di massima espansione creativa.
Vive tra Milano e Parigi e la Toscana, ama le moto e le auto d'epoca e ha tre figli. 

Giacomo Bretzel Photography

Driven by his great passions in life, portraiture, cuisine, travel, motorcycles and cars, globetrotting photographer Giacomo Bretzel has worked with the world’s most prestigious magazines, for over twenty years now.
Whether hanging from a side-car, perched 35 metres up a ship`s mast, bound to a pair of skis
or strapped in the trunk of a car, this aesthetic idealist is always ready to push himself
to the limits in his search of an extraordinary image of his favourite subjects.

using allyou.net